L’inquilino cosa deve pagare?

Quali sono i principali oneri dell'inquilino all'interno del rapporto di locazione

Ti trovi in: Home / News / L’inquilino cosa deve pagare?

L’inquilino è tenuto a corrispondere al proprietario il canone di locazione stabilito nel contatto alle scadenze previste. Al momento della stipula del contratto l’inquilino, se previsto da contratto dovrà versare al proprietario (locatore) un deposito cauzionale, generalmente pari a due mensilità.. Tale deposito, che il proprietario dichiara di ricevere con la firma del contratto, non potrà essere imputato nè sul canone nè agli oneri accessori nè ad altro titolo e dovrà essere restituito all’inquilino al termine della locazione, previa verifica dello stato dell’immobile, e fatto salvo l’adempimento di tutti gli obblighi assunti nel contratto da parte dall’inquilino stesso.

 

Se il proprietario opta per la tassazione della locazione con cedolare secca, l’inquilino non sarà obbligato a pagare l’incremento annuale Istat di rivalutazione del canone di locazione.

 

Le riparazioni ordinarie di cui all’art. 1576 C.C. (Mantenimento della cosa in buono stato locativo) e 1609 C.C. (Piccole riparazioni a carico dell’inquilino) sono generalmente poste a carico dell’inquilino così come ogni altra relativa agli impianti e ai servizi inerenti l’immobile locato.

 

Sono a carico dell’inquilino le spese inerenti ai consumi di acqua, gas, luce che sono stati volturati a a nome dell’inquilino dopo la stipula del contratto del. Sono interamente a carico dell’inquilino  le spese condominiali relative alla ordinaria amministrazione. La tassa comunale di smaltimento dei rifiuti solidi urbani è a carico e dovrà essere corrisposta direttamente dall’inquilino per tutto il periodo della locazione

Commenti
Nessuno, autenticati e commenta questo articolo.


Warning: A non-numeric value encountered in /var/www/clients/client8/web67/web/classes/session_db.php on line 684